"Alesso e dintorni", dal puint di Braulins al puint di Avons

"Alesso e dintorni", dal puint di Braulins al puint di Avons

domenica 15 settembre 2013

Quel che si muove a ... Cesclans. Sculture, "totem poetici" e un convegno per ricordare Siro Angeli

Cesclans, i totem poetici per i cent’anni di Angeli


CAVAZZO CARNICO. Cent’anni fa nasceva Siro Angeli, drammaturgo, regista e poeta. A testimoniarlo, nell’antica pieve di Cesclans, a Cavazzo Carnico, da qualche giorno ci sono anche i totem raffiguranti le sue poesie, spuntati dal nulla per volontà dell’associazione Milleunastoria che gestisce la biblioteca comunale e ha dato avvio alla catalogazione di centinaia di lettere, foto, documenti, manoscritti donati dalla vedova di Siro, Alida Airaghi, al Comune.
Due anni fa fu celebrato il ventennale della morte; ora Milleunastoria sta approntando i programmi delle manifestazioni per il centenario della nascita.
«L’anteprima è stata la rassegna teatrale curata dall'Accademia Sperimentale Teatro Carnia che in luglio ha messo in scena due opere giovanili (scritte negli anni dal 1937 al ’39) e mai rappresentate prima», ci segnala Rita Lenisa, tra i curatori del progetto.
«Poi ad agosto, nel prato antistante la pieve di Cesclans sono state collocate le sculture di Giorgio Celiberti in omaggio a Siro Angeli, sepolto nel cimitero accanto». E ora i totem: «Costituiscono un “percorso di poesia” all’aperto, nelle strade del paese natale di Siro. Riportano i suoi versi dedicati a luoghi o momenti particolari: l'osteria, la corriera, la fontana. Si è voluto cosí far uscire la poesia dalla penombra degli scaffali per riportarla alla luce e all’attenzione di chi passa da queste parti».
Il 27 settembre, nella pieve di Cesclans, si terrà la prima giornata in ricordo di Siro: la Cineteca del Friuli presenterà il progetto di restauro del film “Maria Zef” (il primo, e finora l’unico film prodotto dalla sede regionale della Rai del Friuli Vg).
Sarà quindi proiettato il video girato nei giorni scorsi in cui appaiono le protagoniste femminili del film (Mariute e Rosute) che assieme a Giovanni Marzona, allora tecnico del suono, racconteranno del rapporto con Siro Angeli (Barba Zef). Gianfranco Ellero presenterà quindi la riedizione de Il teatro di Siro Angeli(opera in due volumi, ormai introvabile) aggiornata e ristampata con il contributo della Fondazione Crup.
Seguirà l’inaugurazione della mostra di venti artisti del Centro Friulano Arti Plastiche che espongono le loro pitture ispirate alle opere di Siro e della medaglia commemorativa del centenario creata dal maestro orafo Marzona. Infine «Enos Costantini ci farà sorvolare idealmente il territorio di Cesclans illustrando l'origine dei toponimi che appaiono nella poesia di Siro». (...)
da: Messaggero Veneto, 14 settembre 2013
Per leggere tutto l'articolo:

2 commenti:

  1. Il film "Maria Zef", là che Siro Angeli al è ancje atôr oltri che senezatôr, al é stât zirât a Udin,  Fors Disore e Darte. Al è jessût tal 1981.

    Al vegnarà presentât a Glemone tal cine Sociâl - se i no fali - miercus 2 di otubar. Une prime proiezion aes 5 dopodimesdì e une seconde aes 9 soresere. Ma controlait i oraris...

    RispondiElimina
  2. Pieri Stefanutti15 settembre 2013 18:52

    Una operazione culturale coi fiocchi: complimenti agli ideatori delle iniziative. Molto bella la proposta di "restituire" i testi delle poesie ai luoghi che le hanno ispirate.

    RispondiElimina

Ogni opinione espressa attraverso il commento agli articoli è unicamente quella del suo autore, che conseguentemente si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione sul Blog "Alesso e Dintorni" del testo inviato.
OGNI COMMENTO, ANCHE NELLA CATEGORIA ANONIMO;, DEVE ESSERE FIRMATO IN CALCE, ALTRIMENTI NON SARà PUBBLICATO.
Grazie.