"Alesso e dintorni", dal puint di Braulins al puint di Avons

"Alesso e dintorni", dal puint di Braulins al puint di Avons

venerdì 27 aprile 2012

Bordano, le idee ed i progetti dei candidati sindaco

L'ultimo numero de "La Vita cattolica" dedica un ampio servizio alla sfida elettorale in corso a Bordano, presentando programmi e contenuti proposti dai due candidati sindaco.


Elezioni, in campo Colomba e Stefanutti

(…) Gianluigi Colomba, sostenuto dalla lista civica «Insieme per Interneppo e Bordano» torna, dunque, in corsa per la massima carica del Comune e lo fa, sottolinea, «nel segno della continuità». Tra le priorità del suo programma l’attenzione alle problematiche sociali in un periodo dove è la crisi economica a farla da padrona, con la riproposta dei lavori di pubblica utilità per chi ha perso l’impiego.
Il capitolo «turismo», per Colomba, fa rima sia con la «Casa delle farfalle» (verrà riproposto il bando per la realizzazione dei murales), «struttura con la quale continuerà la collaborazione», ma anche con lo sviluppo di nuovi sentieri «per invogliare chi arriva in paese a visitare i nostri territori». Si punta pure al progetto di un’area di decollo e atterraggio per il volo libero (inserito nel programma di «Gemona, città dello sport e del benstare»), mentre nel capitolo «opere pubbliche», dopo la realizzazione della sede della protezione civile e la riqualificazione urbana (previsti anche due parchi gioco a Bordano e Interneppo), opere queste già finanziate, si cercherà una soluzione al problema dell’allagamento di alcune case, nell’area del Municipio, in caso di precipitazioni abbondanti (si pensa a un canale scolmatore). Un occhio di riguardo sarà rivolto anche al risparmio energetico (illuminazione pubblica a led) e al rilancio della zona industriale.
Capitolo questo che per il candidato  Valter Stefanutti, sostenuto dalla «Lista civica per il comune di Bordano» (nata nel 1985), è in cima alle priorità.
Parla di canoni d’affitto agevolati per le imprese che scelgono di insediarsi nell’area del polo elettronico (che in passato occupava un’ottantina di addetti), snellimento di pratiche burocratiche e banda larga: «Dobbiamo fare in modo che chi arriva a investire a Bordano lo faccia perché il luogo è all’avanguardia», dice. Si lavorerà anche per rendere sempre più appetibile «l’ambiente favoloso che ci ritroviamo»; grazie alla Casa delle farfalle, al Lago dei tre Comuni, al completamento dell’Orto botanico, si cercherà di trasformare l’alto movimento di turisti, che già c’è, «in ritorno economico», «aiutando e stimolando i concittadini a diventare imprenditori di se stessi» (mediante la creazione di bed and breakfast, servizi di guide turistiche, esercizi pubblici).
Per le politiche sociali giovani e concittadini anziani interagiranno per avviare progetti in tandem, non solo in occasione di eventi sporadici. E c’è anche la proposta di inserire l’infermiere di comunità e di «snellire» gli zaini scolastici dei bambini, fornendo moderni ipad al posto dei pesanti libri. L’attenzione alle opere pubbliche sarà collegata alla disponibilità di fondi, ma uno degli impegni «è quello di abbattere tutte le barriere architettoniche». 
Tra i punti previsti anche la realizzazione di impianti eolici, mentre spicca la contrarietà al progetto di raddoppio della centrale idroelettrica di Somplago: «C’è il rischio, così dicono gli studi attuali, che oltre alla devastazione del lago, la nuova galleria possa intercettare la falda naturale e lasciare senz’acqua ben cinque paesi».
                                                              M.P.



(La Vita Cattolica n. 17, 26 aprile 2012

27 commenti:

  1. e ridai con l'eolico.....ma dove lo trovano il vento per far girare le pale??

    RispondiElimina
  2. don chisciotte29 aprile 2012 13:47

    Forse Anonimo non è mai passato x roncons o tas gleries e quindi non sa quali sono i dati delle rilevazioni osmer. forse deve documentarsi almeno un po prima di postare commenti. in quanto slot programma di Colomba si allunga ad ogni intervista come elastico....quella misera paginetta esposta all' albo in effetti dimostra quanto gli stia a cuore il futuro del comune .soprattutto quanto non ha fatto in questi cinque anni....

    RispondiElimina
  3. anonimo ci è cresciuto in roncons e tas gleries, e appunto basandosi sui dati rilevati dall'osmer fa certe osservazioni, un esempio, l'anemometro installato all'entrata della galleria in roncons è piu quello che sta fermo che le volte che gira, sul lago si vive di correnti termiche che danno un pò di movimento al mattino, ma al pomeriggio cè solo un pò di brezza, e questo lo si puo chiedere a chiunque faccia vind-surf sul lago o a qualsiasi pescatore....
    Stesso discorso per il greto del Tagliamento, al mattino muove da Nord, per poi avere una o due ore di calma piatta verso mezzogiorno e poi se si è fortunati e cè stato sole da scaldare i monti, al pomeriggio soffia brezza da sud.
    Non andiamo a costruire cattedrali nel deserto (vedi centro congressi sotto Interneppo) che la gente e stufa di vedere le proprie tasse andare in fumo per soddisfare ambizioni politiche....

    RispondiElimina
  4. Va bene, però l'Anonimo si identifichi con uno pseudonimo. Se finora sono stati fatti "passare" i suoi commenti, in quanto ritenuti utili alla discussione, è opportuno che il dibattito abbia dei punti di riferimento sufficientemente chiari (per non avere anonimo 2 che replica a anonimo1 a proposito di anonimo3...).
    Grazie

    RispondiElimina
  5. don chisciotte30 aprile 2012 14:47

    Un po troppo supplente caro anonimo se sei cresciuto in roncons la vedo dura che possa esserlo anche tas gleries vista la loro distanza fisica.... comunque lo reinvito a consultarsi i dati osmer. dati oggettivi non " a vista" vada a farsi in giro nelle valli di confine dove funzionano gli imp ianti e non si accorgera' neanche del vento che fa girare comunque le pale. le pale vengono poste a diversi metri da terra e le correnti possono essere diverse in altitudine rispetto a quelle che si trovano facendo surf!!!! La notte poi sono assolutamente più sostenute rispetto a quelle diurne.

    RispondiElimina
  6. ok.... allora diciamo ex anonimo.
    Per cresciuto, e non credevo occoresse specificare, intendevo autoctono, indigeno, non "foresto"... e comunque fra roncons e saletti non c'è in mezzo un oceano, solo pochi chilometri, non è difficile per un amante della canna frequentare sia lago che tagliamento, e per canna intendo canna da pesca, (già che ci sono specifico anche questo, non si sa mai)...
    di impianti eolici ne ho visti alcuni, solitamente quelli in zona montana li montano sulle cime o in gole ad una certa altitudine, non nei fondovalle, un esempio potrebbe essere quello al passo di Monte Croce Carnico.
    Quanto alle glerie, ma non faceva parte del ex parco del Tagliamento? non era zona vincolata? non è troppo vicino in linea d'aria alle abitazioni?
    non deturpano il paesaggio che cerchiamo in tanti modi di difendere, o a volte si puo derogare la difesa dell'ambiente, dei piloni altissimi non sono molto belli da vedere e nella glerie si vedrebbero da molto lontano..

    RispondiElimina
  7. P.S. e coloro che corrono nella nuova lista cosa vorrebbero fare per il comune? dotare dei bambini di quarta e quinta elementare di tablet?
    ma vi leggete quando scrivete? poi cosa facciamo, li forniamo di cellulare per comunicare con le maestre da casa cosi non occorre che vadano a scuola?
    Già passano troppo tempo con l'elettronica in mano, sanno usare un telecomando ancora prima di imparare a leggere, non scrivono in modo corretto e l'italiano che usano è quello abbrevviato del linguaggio sms, difenderli da internet è poi un'impresa ardua anche per il genitore più attento, figuriamoci se li avviamo alla rete gia cosi giovani.
    Altro che stare a cuore il bene dei giovani, così li rovinate.
    Consultate voi qualche pedagogo prima di fare certe affermazioni.
    Altra cosa chi nella campagna elettorale delle scorse elezioni amministrative, invitava i concittadini a disertare le urne in modo di far comissariare il comune? questo lo chiamate voler bene al paese? se non ricordo male quella lettera era firmata da chi si candida ora a voler proporsi come nuovo sindaco, o mi sbaglio?

    RispondiElimina
  8. Io invece mi aspetto che iquelli del Colomba realizzino quanto già strombazzato ovvero:
    la scuola dell'energia in Roncons;
    la pista di decollo sul San Simeone;
    gli scavi archeologici;
    il quartiere fieristico per la montagna;
    la stazione di ripompaggio sul lago;
    la centrale a biomasse;
    il borgo dello sport ( se Gemona è la città);
    la mostra mondiale di mosaico;
    ecc. ecc.
    Promesse già più volte espresse e reiterate su stampa e media.

    Ma forse vi siete convinti che a promettere non fa male alla schiena.

    Firmato
    pinocchio 84

    RispondiElimina
  9. don chisciotte3 maggio 2012 21:29

    hai ragione ex anonimo ora indigeno. la lista che piace a te invece fa tornare indietro di trenta anni in un colpo solo. cancellato tutto fabbriche pavees e tutto quanto sa di sviluppo. internet risparmio energetico eolico non devono arrivare a bordano meglio rimanere chiusi e arretrati è più facile così. anzi perché non torniamo tutti, forse tu no, a portare il letame cul cós e il fieno in testa che fa tanto retró. cosa avrebbero fatto e cosa farebbero in questi futuri cinque anni i tuoi pupilli ? Altri loculi x seppellirci tutti? ah fatti un giro nelle ampie pianure germaniche o sui promontori sardi a vedere le pale eoliche come funzionano! E ti assicuro che non rovinano l ambiente più di quanto non lo facciano i parapendii x la fauna!

    RispondiElimina
  10. Caro Indigeno, senza piume! con le bandierine, con il folclore, con le fiabe lette ai bambini, con una sepoltura per tutti e chiudendo le fabbriche perchè tardano a pagare l'affitto che vorreste destinare alla non precisata "assistenza", come fai a prorti / riproporti quale foriero del futuro di Bordano, criticando con ironia chi a Bordano ha promesso poco ma ha fatto moltissimo, solo per rinfrescarti la memoria:
    le fabbriche;
    preteso una farmacia e una banca a Bordano;
    preteso e ottenuto che a Bordano vi sia (e sopratutto rimabga aperta) un asilo e una scuola primaria;
    preteso la mini ADSL e la predisposzione della banda larga (ora ferma dal 2008);
    fatto conoscere in senso POSITIVO Bordano in Italia e in Europa, realizzando le basi per un turismo reale e non presunto (sono 15 anni che Bordano è meta di decine di migliaia di visitatiri, veri e reali);
    regimentato i rii;
    sistemato, la a Voi cara strada, pet il monte San Simeone;
    realizzato, assieme alle associazioni locali, quelle strutture ludico ricreative di cui ora vi beate con orgolio.

    Per ora basta così, l'elenco potrebbe infastidirti perchè è reale e molto, ripeto molto lungo.

    Pinocchio 84 vorrebbe parlare di fatti e non di pugnette.

    RispondiElimina
  11. Passando a Interneppo,si nota una casa, con molte bandiere,non so se per tutto l' anno,o se solo in occasione di qualche ricorrenza nazionale. Ebbene sul muro d' entrata di questa casa, sono apparse delle frasi scritte, ben visibili,scritte, o fatte scrivere dal proprietario,suppongo,se ne capisco il senso,potrebbe suonare,come un richiamo ai suoi compaesani,che avrebbero un qualche debito di riconoscenza, nei suoi confronti,"andare a vedere"ora non so se ciò fa parte,delle schermaglie elettorali,in vista delle elezioni comunali,spero proprio di no, potrebbe altrimenti, sembrare il richiamo del Padrino,tanto più che la casa in questione, è quella del Consigliere Regionale Picco,ma forse mi sbaglio. Luci

    RispondiElimina
  12. Cara/caro luci il proprietario di quella casa forse a casa sua fa dipinge e fa sventolare quello che vuole... non credi? Se poi uno ha coda di paglia e tanta cattiveria in corpo può anche prendere lucciole x lanterne. Non credo che possa pensare male dei suoi compaesani . in fondo ha sempre vinto le elezioni! Forse tu ti senti destinatario di tale massima?

    RispondiElimina
  13. Indigeno, scusami, ma mi sembra piuttosto incoerente criticare le nuove generazioni, colpevoli di non scrivere in modo corretto l'Italiano... Rileggi un attimo quello che hai scritto tu, io vedo tantissimi errori grammaticali nel tuo illuminante trattato pedagogico! Il tuo vecchio calamaio non ha portato frutti migliori di un tablet...
    Comunque, miei cari, ci si ritrova sempre qui a sparlarsi addosso: senza tante chiacchiere per me parlano i fatti, questi cinque anni sono stati la dimostrazione di come si possa bloccare, per invidia e ignoranza, lo sviluppo turistico, economico e culturale di una comunità. Ritengo che chi sia dotato di un cervello funzionante possa arrivarci da solo ed ho sentito molti commenti a riguardo, (fatti da persone che li hanno pure votati)... Criticare i candidati e gli ex a livello personale è la cosa più facile del mondo e lascia il tempo che trova, quello che è stato fatto dagli uni e tentato di distruggere dagli altri invece è sotto l'occhio di tutti! Se poi ai bordanesi basta festeggiare in piazza ed avere altri parchi giochi senza curarsi delle fabbriche che si spostano e chiudono (lasciandone a casa 80), bè, lì è un altro discorso! E' questione di mentalità, se si sta bene solo rinchiusi nel proprio buco senza alzare mai gli occhi, senza muoversi mai, senza prendere spunto da quello che di buono fanno gli altri, non si può apprezzare nessun cambiamento e si rimane irrimediabilmente fermi mentre il mondo va avanti.

    RispondiElimina
  14. bravo anonimo ultimo, le invidie e gli odii personali prevalgono sulla razionalita' e sul buon senso delle persone. Indigeno che pensa che i tablet siano dannosi deve sapere che sono il futuro, non pesano non costano alle famiglie vengono dati in dotazione alle scuole . A Udine e dintorni è gia in fase di avanzata sperimentazione il loro utilizzo. Inoltre sono sempre aggiornati i volumi che vi si possono leggere.
    Non sara' perche' non e' venuta in testa a voi questa idea che gridate "çuriesates, çuriesates" E non credo che rovinino i ragazzi precocemente. non credo che scrivano male l'italiano solo perche' scrivono abbreviati gli sms. e' come chi parla in italiano ai figli perche' pensa che se parlassero in friulano non potrebbero esprimersi correttamente. fior di studi dicono l'esatto contrario invece, anzi. e poi siamo sicuri che se i ragazzi non sanno scrivere in italiano corretto sia solo colpa loro? Non è che hanno forse insegnanti poco capaci? comunque questo atteggiamento, praticato da chi ha amministrato bordano negli ultimi cinque anni , di sistematica distruzione di quanto hanno fatto chi li ha preceduti conferma l'aneddoto che se a Bordano aprissero una fabbrica di cappelli le madri(le loro) si sforzerebbero di far nascere i figli senza testa!

    RispondiElimina
  15. indigeno ignorante6 maggio 2012 22:52

    cavolo quanta irosità.ho fatto solo alcune piccole considerazioni, non ho armato la doppietta, rilassatevi un attimo.
    i miei riferimenti erano risultanza di vostre precedenti affermazioni, non scaldatevi tanto, innutile prendersela con chi non è riuscito a convertire la strana costruzione che avete eretto in roncons (al di fuori di ogni piano regolatore), prendetevela con voi stessi che l'avete voluta.
    e poi se parliamo di imposte comunali non possiamo dimenticare quelle che facevate sborsare voi ai cittadini, parliamo della TOSAP? solo l'attuale sindaco colomba ha avuto il buonsenso di toglierla, e per fortuna, ho pagato cosi tanto quei due metri quadri di marciapiede che ormai dovrei averli abbondantemente acquistati, per non parlare dell'ici ....
    riguardo al letame e al fieno che mi imputate di voler mantenere come retrograda abitudine quotidiana, ricordate i primi anni dei vostri innumerevoli mandati? non avete cercato di promuovere voi la micro agricoltura famigliare con la coltivazione dei piccoli frutti e le piantagioni (miseramente fallite) di ciliegi? non era il vostro ex sindaco che ripiangeva di non "sentire piu cantare i conigli" mentre passava per il paese?
    cavolo quanta memoria corta avete e poi parlate d'altri...
    si sta facendo il solito terrorismo elettorale cercando di incutere timore con frasi di vago sentore minaccioso (genere padrino)e spargendo menzogne e falsità.
    Una per tutte: la casa delle farfalle e viva e ben vegeta dopo 5 anni di distruzione programmata dell'attuale amministrazione, non come dicevate e dite voi, e questo è un fatto e non una sparlata. Mi accusate di essere retrogrado e ignorante, ma chi se non dei folli campanilisti come voi si ostinerebbero a tenere aperta la scuola di bordano, cos'è questa, apertura al futuro con classi miste ma armate di tablet?
    ah, scusatemi per gli errori grammaticali ma io povero indigeno portatore di letame non avevo grandi mezzi tecnologici per i miei brevi studi.

    RispondiElimina
  16. indigeno armato6 maggio 2012 22:57

    ma don chisciotte, se non ricordo male, non li combatteva i mulini a vento? ora li difende? a si, si chiamava don chisciotte della mancia, ora capisco, di solito dietro a questi progetti cè sempre una mancia per qualcuno.....
    povero cervantes, si rigirera nella tomba

    RispondiElimina
  17. don chisciotte7 maggio 2012 09:37

    caro indigeno ignorante/armato mi pare che iroso e frustrato sia tu. sei tu che hai iniziato....il vecchio sindaco purtroppo ha fatto troppo per dei poveri cittadini ignoranti (questo si) ha sbagliato tutto concordo con te. come si e permesso di pensare in grande. noi bordanesi vogliamo stare tutti tranquilli e berci un taglietto il sabato sera suvvia . come si è permesso un tarneban di smuovere queste placide acque. e adesso un altro tarneban vorrebbe perseverare in tali disastrosi intenti. non sia mai.. ah a proposito sei sicuro che la casa delle farfalle sia sopravvissuta grazie a colomba? prova un po a chiedere a chi vi lavora. a me risulta che ci sia qualcun altro che si spache ! ma hai ragione colomba ha tolto la tosap che bravo! così non l ha più pagata neanche lui . in quanto alle mance mio nonno diceva che chi ha il sospetto ha il difetto! tu allora faresti così?

    RispondiElimina
  18. indigeno felice8 maggio 2012 13:01

    Don, io saro ignorante, ma neanche tu sembri molto lontano da me, nessuno ha detto che la casa delle farfalle è sopravissuta grazie a colomba, leggi bene, ma che neanche l'hanno distrutta, e poi, certo che si devono smenare quelli che ci lavorano dentro, chi altri, non dovra andare il sindaco e la giunta a lavorarci spero, sono o non sono una cooperativa?
    vi rode il fatto che ne avete perso il controllo totale che ne avevate e non potete usarla piu come propaganda elettorale, questa è la verità, voi l'avete creata e di questo ve ne diamo merito, ma come l'avete sfruttata, eccome...
    ora ti saluto don, e anche un saluto a pinocchio e vari anonimi, noi bordanesi ingrati e ignoranti, bevitori di taiuts, retrogradi e stupidi vi salutiamo con un sonoro MARAMEO... 290 a 215 stravinto alla grande alla facciaccia di chi ha seminato grandine....

    RispondiElimina
  19. Don chisciotte12 maggio 2012 21:36

    E a te comunque ti rode che chi l ha creata l ha usata , e bene, visto che alla tua faccia, sta ancora in regione! Ah ah ah.

    RispondiElimina
  20. in regione ancora per poco.
    J.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. don chisciotte e dulcinea13 maggio 2012 22:26

      questo si vedra' . tu non cantare tanto. non si sa quello che il futuro puo' riservare. tieni conto del tuo fegato se no ti scoppia ! l'invidia, ribadisco, fa male al fegato. provate anche voi se riuscite a dare un futuro assicurato al povero avvocato. ah ma lui e' buono e bravo e' per questo che non ha fatto e non fara' nulla cosi' nessuno potra' dirgli che sono solo propaganda per portarlo in regione. E gia' i posti di lavoro (forse chissa' se lo sai) che la casa delle farfalle garantisce sono bazzeccole perche' il vero scopo era esclusivsmente elettorale. ragionamento degno di una mente devastata dall invidia. ma non faceva prima a pagare da mangiare e bere a tutti? meno costoso, meno impattante e piu' immediato.

      Elimina
  21. e si che l'ha usata bene, lo avevamo capito tutti, molti non hanno ancora capito che l'ha creata per quello scopo, sfruttarla per avere risalto e visibilà, altro che scopi nobili per il paese.

    RispondiElimina
  22. Pinocchio 84


    Io carissimi frequentatori, sono stranamente quasi felice che il Sig. Colomba sia stato riconfermato a Sindaco perché è stato bravo a mettere in vera luce il pensiero ricorrente fra la “moltitudine dei suoi paesani”:
    1) È in perfetta sintonia con la mentalità prevalente ove, per farla breve, è più importante fare 244 loculi (per 600 abitanti) che un reale piano di sviluppo, ove il domani sono i loculi e, il presente guarda al passato con i suoi miseri ricordi attraverso cui ci si trastulla per il prossimo domani;
    2) Sa che è sufficiente promettere, così la schiena non duole, mirabolanti cose, così stravaganti che i concittadini la interpretano immediatamente per barzellette e, si tranquillizzano nei pensieri bucolici;
    3) Sa che la ”giustizia chiesta dal popolino” è più importante della progettualità politica (meglio un uovo oggi che una gallina domani);
    4) Sa che mentire spudoratamente gli fa buon gioco poiché normalmente la gente ha meno memoria di lui, sa che si deve mentire per ravvivare pensieri latenti e rancori in via di sopimento, sa cha paga di più amalgamare contro, che unire a favore;
    5) Sa che la gente ha timore di Dio ed è vantaggioso assecondare i suoi ministri;
    6) Sa che ha non fare non si sbaglia mai e ci si può elevare a giudizio di chi fa e magari anche può sbagliare.

    Il Colomba è bravo e con lui il futuro sarà prospero (vedete un po’ voi di cosa).

    Sono felice poi anche perché in questo modo un disoccupato ha trovato lavoro, meglio dare un lavoro a chi non lo ha.

    Questo sarà il mio ultimo intervento in queste pagine (già comunque sporadici), ritengo che il Sig. Alesso in qualità di “paron” del blog abbia uno strano concetto dei blog e della democrazia e si erga troppo spesso a giudice parziale e non (si badi non mi riferisco al suo intervento a margine ma a quanto blocca e cestina).

    RispondiElimina
  23. A Pinocchio84. Il Blog ha fatto uno sforzo non indifferente per presentare le posizioni dei contendenti a Bordano, ponendoli sempre a confronto in perfetta condizione di "par condicio". Le accuse di parzialità sono dunque gratuite, anche perché il Blogger ha "passato" tutti i commenti arrivati sulle elezioni di Bordano, non bloccandone nè cestinandone alcuno. Si è solo permesso di raccomandare moderazione nei toni degli interventi. Ma questo è solo un fatto di educazione...

    RispondiElimina
  24. "3) Sa che la ”giustizia chiesta dal popolino” è più importante della progettualità politica (meglio un uovo oggi che una gallina domani);" e
    "Sono felice poi anche perché in questo modo un disoccupato ha trovato lavoro, meglio dare un lavoro a chi non lo ha."
    Che gioia fare alcuni commenti alle ricordate affermazioni di Pinocchio 84...(mai pseudonimo è stato più ben scelto)
    In un'Italia dove l'ingiustizia la fa da padrona è tempo di Giustizia e se questa è chiesta dal Popolo, da una Comunità,è ancora meglio. E' tempo di ristabilire un minimo di verità. Infine, sinceramente, preferisco un uomo che con dignità dichiara il suo status di disoccupato (condizione ahimè comune a molti oggi)
    ma che non cede alle facili lusinghe di qualcuno, che pur di non perdere posizioni le tenta tutte. "Niente resiste tranne le qualità della persona" W.Whitman.
    L.F.

    RispondiElimina
  25. che bassezza prendersela con la condizione (momentanea e non cronica) di disocupato di colomba, che pochezza....non ci sono altri commenti da fare, vi commentate da soli.....

    RispondiElimina
  26. don chisciotte24 maggio 2012 21:59

    condizione momentanea? dipende dai punti di vista quanto sia considerabile il momentaneo e il cronico. tutto soggettivo dipende da quale angolazione si guarda. la sua mamma mi hanno riferito che però chiedeva che lo si votasse perché "se non viene rieletto dove vuoi che vada a lavorare" si sa la mamma è sempre la mamma

    RispondiElimina

Ogni opinione espressa attraverso il commento agli articoli è unicamente quella del suo autore, che conseguentemente si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione sul Blog "Alesso e Dintorni" del testo inviato.
OGNI COMMENTO, ANCHE NELLA CATEGORIA ANONIMO;, DEVE ESSERE FIRMATO IN CALCE, ALTRIMENTI NON SARà PUBBLICATO.
Grazie.