"Alesso e dintorni", dal puint di Braulins al puint di Avons

"Alesso e dintorni", dal puint di Braulins al puint di Avons

domenica 6 marzo 2016

Cartelli per salvaguardare Palâr, Leale e Tagliamento

Più volte sul Blog (e sulla parallela pagina fb degli "Amici del torrente Palar") è stata segnalata l'esigenza e l'opportunità di predisporsi per tempo verso la stagione estiva per prevenire le conseguenze di un afflusso turistico elevato e spesso di difficile gestione.
In questa direzione (naturalmente senza pretendere che vi sia relazione diretta) va la decisione presa dal Comune di Trasaghis di collocare, vicino ai corsi d'acqua maggiormente frequentati del territorio,  alcuni cartelli informativi capaci di contenere anche raccomandazioni e divieti per una corretta gestione dei luoghi.
Come sempre, lo spazio rimane aperto per raccogliere ulteriori commenti e suggerimenti. (A&D)
-------------------

In tutto il comune cartelli a difesa dell’ambiente


TRASAGHIS. Ambiente a disposizione di tutti, ma occhio alla tutela dell’ecosistema naturale. È il tema dell’iniziativa avviata dall'amministrazione comunale in vista del prossimo periodo estivo, quando i piacevoli anfratti naturali di Trasaghis ospiteranno migliaia di visitatori in cerca di luoghi per rinfrescarsi nella buona stagione. Proprio per questo, il Comune ha predisposto una serie di cartelli per informare i visitatori su quelli che potrebbero essere comportamenti scorretti nei confronti dell’ambiente naturale che li ospita. Si va dal tipico abbandono dei rifiuti all’accesso con mezzi motorizzati, al divieto di bivacco e campeggio e di accendere fuochi, per arrivare all’attenzione verso la fauna presente, ma anche alla proibizione di raccogliere gamberi e di realizzare dighe sui corsi d’acqua. I cartelli saranno sistemati nei luoghi più visitati, ovvero il torrente Palâr ad Alesso, il corso del Leale verso Avasinis, l’area giochi di Peonis e anche le sponde del Tagliamento a Braulins.(p.c.)

(Messaggero Veneto, 5 marzo 2016)

5 commenti:

  1. Messaggi apparsi sulla pagina fb:

    Bene,speriamo che gli incivili vandali autoctoni e "foresti" li rispettino. (Mattia)
    "Bene, speriamo che vengano rispettate e che i cartelloni non vengano imbrattati da vandali maleducati".
    (Rita)
    "Era ora che si pensasse un po' alla salvaguardia del Palar, patrimonio di tutti". (Lara)

    RispondiElimina
  2. Fausto Marchetti6 marzo 2016 23:35

    Bella iniziativa!.....Peccato manchi chi la fa rispettare e sanziona (in maniera esemplare e spietata) i trasgressori!

    Serve gente assoldata dal comune....che conosca la zona e sappia farsi rispettare!.

    Vediamo di non perderci in cazzate lasciando CHIUSI gli unici bagni agibili in riva est.....L'anno scorso e' arrivato quasi Maggio....E' UN SERVIZIO ESSENZIALE SPECIE PER LE DONNE E LE MAMME!......Non serve una "gara europea" per incaricare qualcuno di aprire,chiudere e garantire un minimo di pulizia!...Signori....PASQUA E' VICINA E URGONO SVARIATI LAVORETTI DI MANUTENZIONE!......VONDE MONADIS!

    RispondiElimina
  3. E' una decina d'anni che questo Comune è immobile su tutti i fronti, scosso com'è solo dal fastidioso fumo negli occhi di temi secondari degni, al massimo, dell'attenzione di una pro loco. Dove sono le opere pubbliche, dove sono i servizi, dov'è l'ambiente, dove sono le iniziative socio/culturali, dov'è l'Amministrazione, dov'è la minoranza, dove sono i giovani, dov'è la politica con la P maiuscola? Stiamo lentamente morendo senza dolore!!! Qualcuno, forse, ci ha fatto la grazia di un'eutanasia e pian piano scivoliamo nel nulla! Senza accorgerci! Senza patire! Accompagnati da coriandoli carnevaleschi e dal suono di un'orchestrina in stile Titanic. Unici sostituti del "requiem scat in pace" di una gioiosa Val del Lago a cui tutti, ormai, chinano il capo nel rispetto di una fine certa... discutendo sul nulla per evitare, almeno, la paura!
    Amen!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtoppo hai ragione , ma in comune sono quelli che "abbiamo votato e queste sono le conseguenze

      Elimina
  4. Diciamo belli da vedere ma come al solito manca la parte repressiva come deterrente ( Con certi individui non basta scrivere " E vietato ci vuole qualche euro di deterrente )

    RispondiElimina

Ogni opinione espressa attraverso il commento agli articoli è unicamente quella del suo autore, che conseguentemente si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione sul Blog "Alesso e Dintorni" del testo inviato.
OGNI COMMENTO, ANCHE NELLA CATEGORIA ANONIMO;, DEVE ESSERE FIRMATO IN CALCE, ALTRIMENTI NON SARà PUBBLICATO.
Grazie.