"Alesso e dintorni", dal puint di Braulins al puint di Avons

"Alesso e dintorni", dal puint di Braulins al puint di Avons

mercoledì 20 gennaio 2016

Anche a "Trasaghis vicino Peonis" si ricorda Ettore Scola


A 84 anni è mancato Ettore Scola, un vero maestro della cinematografia, autore di capolavori come “Una giornata particolare” (con Mastroianni e la Loren),  “La famiglia” e “C’eravamo tanto amati”. Proprio quest’ultimo titolo – assieme a “Io la conoscevo bene” di cui Scola curò la sceneggiatura – presenta una particolarità: in entrambi i film sono citati i paesi di Trasaghis e Peonis.
 La fama di Trasaghis e Peonis è aumentata dunque  a dismisura soprattutto dopo l'uscita del film di Ettore Scola 'C'eravamo tanto amati". Per 'colpa" del dialogo tra Antonio (Nino Manfredi) e Luciana (Stefania Sandrelli) all'ospedale romano San Camillo. "E lei di dov'è?", chiede Antonio. Luciana risponde sicura: "Di Trasaghis". Antonio allora: "Bei posti. 'Ndo se trova?". E la Sandrelli risponde sicura con la frase in oggetto: "Trasaghis, no? Vicino a Peonis". L'altro: "Sardegna?". Ma Luciana risponde: "Udine. Non si sente l'accento friulano perché ho fatto scuola di dizione. Avevo qualche difficoltà con le doppie: dona, mama...". Un dialogo che ha portato Trasaghis (e Peonis, paese già noto perchè qui trovò la morte Ottavio Bottecchia) nella storia del cinema. Ma perchè Trasaghis e Peonis?  
Il motivo è presto detto – spiega Livio Jacob, presidente della Cineteca del Friuli -. Scola crebbe in una famiglia in cui la governante era originaria del Friuli, proprio di Peonis. A ricordarlo fu lui stesso, quando, tra i primi artisti italiani, aderì al nostro appello con la richiesta di aiuto e sostegno per poter aprire una sala cinematografica con scopi culturali all’indomani del terremoto del 1976. Ricordo che ci mandò un assegno, un aiuto concreto”.

(Rielaborazione di articoli de "Il Friuli" e "Messaggero Veneto")

Il "mitico" dialogo tra la Sandrelli e Manfredi è possibile rivederlo anche cliccando qui sotto:


Ai lettori, l'invito a ricordare e raccontare quanto, nella loro vita, sia entrato quel "Trasaghis vicino Peonis".

2 commenti:

  1. Caterina d. R.20 gennaio 2016 22:16

    Pellicole memorabili .... con attori incomparabili .... è passato tanto tempo , e si vede.

    RispondiElimina
  2. Ce emozion, sintî in chei agns i nons dai nestris paîs.....

    RispondiElimina

Ogni opinione espressa attraverso il commento agli articoli è unicamente quella del suo autore, che conseguentemente si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione sul Blog "Alesso e Dintorni" del testo inviato.
OGNI COMMENTO, ANCHE NELLA CATEGORIA ANONIMO;, DEVE ESSERE FIRMATO IN CALCE, ALTRIMENTI NON SARà PUBBLICATO.
Grazie.